Infezioni urinarie bambini

GENITORI E FIGLI SALUTE

Pubblicato il: 24/09/2018


infezioni vie urinarie pediatriche

Come capire se il bambino ha un’infezione urinaria e le cure

 

Le infezioni urinarie sono molto frequenti in età pediatrica. Generalmente non si tratta di disturbi gravi, ma è importante riconoscerli e curarli per tempo perché, se trascurati, possono danneggiare i reni. In età neonatale le infezioni sono più frequenti nei maschi mentre tra i 3 e i 6 anni la percentuale si capovolge e sono più frequenti nelle femmine. Nelle righe che seguono ti spieghiamo come si manifestano le infezioni urinarie nei bambini, come si diagnosticano e quali sono le modalità di cura: prosegui nella lettura!

 

Infezioni urinarie pediatriche: cosa sono

 

Reni, ureteri, vescica ed uretra costituiscono il sistema che produce, accumula e trasporta l’urina verso l’esterno: se i germi raggiungono le urine possono creare un’infezione in qualunque punto del sistema. Un problema più comune di quanto si pensi visto che, durante l’infanzia, accade almeno una volta ad un bambino su 15. I sintomi delle infezioni urinarie nei bambini variano a seconda dell’età. Scopri di seguito quali sono i sintomi più frequenti.

 

Per un neonato e lattante si possono riscontrare:

 

  • febbre oltre 38.5°C
  • arresto della crescita e scarso appetito
  • vomito
  • diarrea
  • colorito grigiastro o giallastro
  • irritabilità o intensa
  • costante sonnolenza

 

Per un bambino i sintomi possono essere:

 

  • dolore o bruciore a urinare
  • frequente stimolo a urinare con scarsa quantità di urina
  • perdita involontaria e incosciente di urina durante il sonno (enuresi)

 

Le infezioni urinarie di solito sono facili da curare ma, se non trattate, possono peggiorare, e nei casi più gravi portare ad insufficienza renale. I bambini più piccoli sono quelli più a rischio di infezioni e di danni renali.

 

Come si curano le infezioni urinarie nei bambini

 

Se il pediatra sospetta un’infezione, bisogna raccogliere le urine e cercare i batteri con un esame detto urinocoltura. Una volta verificata la presenza di infezione e individuato il batterio che ne è la causa, il pediatra prescrive la terapia più appropriata. In genere, quando l’infezione riguarda le basse vie urinarie (vescica e uretra), la terapia prevede un trattamento farmacologico. Qualora l’infezione coinvolgesse le alte vie urinarie (rene e uretere), potrebbe essere opportuno il ricovero ospedaliero.

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni