Come affrontare il mal di primavera

BENESSERE

Pubblicato il: 02/04/2019


malanni cambio di stagione primavera

La nuova stagione porta cambiamenti anche nell’organismo

Le giornate si allungano, sbocciano i fiori e le temperature si fanno più miti: la primavera porta con sé tante interessanti novità. Ma, mentre la natura si risveglia, può succedere che il corpo vada in direzione opposta e facciano capolino sonnolenza, ansia, stanchezza, irritabilità, difficoltà di concentrazione, mal di testa, inappetenza e sbalzi di umore. Una vera e propria sindrome, riconosciuta anche a livello clinico, come mal di primavera. Sai di che cosa si tratta e come puoi fare per limitare i danni e godere appieno delle prime giornate di bel tempo?

Il cambio di stagione

La primavera porta con sé anche alcune insidie. Diverse persone, infatti, dicono di avvertire fastidi passeggeri come un calo delle energie, sonnolenza e fluttuazioni dell’umore. Disturbi che, normalmente, regrediscono in maniera spontanea nel giro di alcuni giorni, ma con cui bisogna fare i conti. Anche se non si conosce una causa precisa del mal di primavera, uno dei motivi potrebbe risiedere nell’aumentato numero di ore di luce che modifica l’assetto di alcuni ormoni, come la melatonina, la dopamina e la serotonina. Di conseguenza, ci muoviamo di più e siamo portati a svolgere attività fisica anche nelle ore serali togliendo tempo al riposo e senza fare i conti con la sveglia che suona sempre alla stessa ora per andare al lavoro o a scuola.

Combattere il mal di primavera a tavola

Per affrontare i disturbi legati al cambio di stagione, bisogna puntare su un’alimentazione varia ed equilibrata. Dopo il letargo invernale, l’ideale è ridurre grassi e carboidrati e scegliere alimenti detox, come verdura di stagione da condire con un filo di olio extra vergine di oliva, pesce, carni magre e legumi, molto utili per fare il pieno di energia. Come sempre, non dimenticarti di curare l’idratazione, con acqua e tisane a volontà, ma anche zuppe e minestre. Leggi anche Frutta e verdura di aprile.

Vai a letto prima

Combatti il mal di primavera, cercando di andare a dormire un po’ prima la sera, in modo da consentire al tuo corpo di abituarsi gradualmente al cambio di ritmo. Più ore di luce non significa necessariamente più ore da passare in piedi! Ricordati di dormire 7 ore per notte e che non esiste il sonno di recupero nel fine settimana.

Passa più tempo fuori

Esporti alla luce solare, è la miglior strategia per abituare il fisico alle condizioni primaverili. I raggi del sole permettono alla pelle di sintetizzare la vitamina D, fondamentale per combattere gli sbalzi di umore e le malinconie tipiche del cambio di stagione.

 

 

 

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni