Quando i bambini non hanno voglia di fare sport

GENITORI E FIGLI

Pubblicato il: 24/04/2019


sport per bambini pigri

Come convincere i figli a fare sport

Ci sono bambini che non vedono l’ora di mettere il borsone in spalla e andare a scuola di calcio o a praticare qualsiasi altra attività sportiva. Mentre ce ne sono altri che fanno molta più fatica a trovare la giusta dose di motivazione. In effetti, non tutti i piccoli sono uguali: alcuni sono più attivi, mentre altri sono più pantofolai. Ma l’attività sportiva è di fondamentale importanza per la loro corretta crescita e per salute. Che cosa fare, dunque, quando i bambini non hanno voglia di fare sport?

L’attività fisica in età pediatrica

Lo sport svolge una funzione indispensabile per stimolare il metabolismo, rafforzare il sistema muscolo-scheletrico e lo sviluppo psicologico in età pediatrica. Attraverso l’attività sportiva il bambino impara a misurarsi con se stesso, con il proprio coraggio, con nuovi stimoli, la forza e ad elaborare i fallimenti. Resta il fatto che lo sport scelto deve piacere, motivare e far divertire.

Lo sport come un gioco

Quella dell’infanzia è, prima di tutto, l’età dei giochi e del divertimento e anche lo sport, seppur con le regole che comporta, deve assumere una dimensione ludica in cui sviluppare la creatività e le energie. Per apprezzare l’attività fisica anche da adulti e non viverla come un peso, è giusto far provare ai bambini più sport e scegliere insieme quello più consono ai desideri e agli interessi del piccolo di casa. Altrimenti il rischio è che il bambino trasformi il gioco in un impegno simile al lavoro e che il genitore investa troppe aspettative.

Prima inizi meglio è

L’abitudine a fare sport e a mangiare sano possono dipendere dalle abitudini accumulate già nella tenera età. Quindi non avere paura di cominciare! Con quale sport? Il nuoto è sicuramente il più completo e adatto già dai primi mesi. Leggi anche Qual è lo sport più adatto per i bambini e a che età iniziare?

Incentiva la costanza e la regolarità

Per quanto possibile, orientatevi su un’attività che possa essere svolta vicino a casa, senza lunghi trasferimenti che potrebbero invogliare il bambino, soprattutto se poco motivato, a mollare. Se sei appassionato di uno sport in particolare, potrebbe essere una buona idea condividerlo e praticarlo insieme per incoraggiarlo e fare leva sulla vostra complicità. Leggi anche Come gestire il tempo libero dei bambini?

Favorisci la scoperta

Evita di richiedere troppo al bambino e di impegnarlo in tante attività extra. Ragiona insieme a lui sui traguardi da raggiungere e infondigli sicurezza, anche in caso di sconfitta.

 

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni