Frutta e verdura di maggio

ALIMENTAZIONE

Pubblicato il: 01/05/2019


verdure di maggio

I suggerimenti di stagione per la tavola

Maggio porta con sé il calore del sole, frutta e verdura succosa che preannuncia l’arrivo dell’estate. Anche se per la bella stagione ci vuole ancora un po’ di pazienza, questo mese troverai una varietà di primizie davvero saporite e ricche di vitamine. Scopri frutta e verdura di maggio e i consigli per sceglierle e conservarle nel modo migliore.

Le ciliegie

A maggio tornano le ciliegie, note per le proprietà diuretiche e depurative, oltre che per l’importante effetto anti-infiammatorio, grazie alla presenza di antocianine che prevengono i danni dei radicali liberi. Sono utili in caso di artrite, ma anche per ridurre il colesterolo, favorire la salute del cuore e il buon funzionamento del sistema cardiocircolatorio. Scegli quelle dalla buccia liscia e brillante, senza grinze o ammaccature: presta attenzione anche al picciolo, che deve essere verde e turgido, ben ancorato al frutto. Conservale in frigorifero per 2-3 giorni.

Le fragole

Maggio inaugura la stagione delle fragole: frutti deliziosi che, solo a guardarli, mettono allegria. Scegli quelli di colore brillante, uniforme, e di consistenza soda: se presentano parti bianche significa che non sono ancora completamente maturi, se invece sono molto rossi e cedevoli al tatto è bene consumarle in breve tempo. Dopo l’acquisto le fragole vanno poste in frigorifero dove si conservano per 1-3 giorni. Lavale solo al momento di portarle in tavola senza togliere il picciolo, il quale andrà tolto solo prima di prepararle per evitare che vi penetri acqua all’interno. Le fragole apportano poche calorie, contengono zuccheri semplici, molte fibre, acqua, ottime quantità di potassio e manganese, acido folico, vitamina C. Sono utili per attivare il metabolismo, proteggere i denti, contrastare la cellulite, l’ipertensione e l’invecchiamento.

Le nespole

Le nespole posseggono proprietà diuretiche, antinfiammatorie e aiutano a regolare la funzionalità intestinale. Grazie al buon contenuto di pectina, contribuiscono a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo e a proteggere il colon. Consumare nespole aiuta a regolarizzare l’intestino e a disintossicare il fegato: la presenza di vitamina A e di flavonoidi antiossidanti le rendono ideali per contrastare i radicali liberi. Preferisci gli esemplari ben maturi e con la buccia liscia e tieni presente che questi frutti sono particolarmente delicati, risentendo degli urti. Puoi conservarle in frigorifero anche per una decina di giorni, dopo averle private del peduncolo e averle poste in un contenitore non sigillato o un sacchetto di plastica forato per evitare l’eccessiva umidità.

La verdura di maggio

Frutta e verdura di maggio sono succose, fresche e ricche di acqua, ci aiutano a eliminare le tossine accumulate durante l’inverno e a combattere la ritenzione idrica, facendo una bella scorpacciata di vitamina C.

Tornano in tavola i pomodori, graditi al palato, ma anche al nostro organismo per l’elevata presenza di licopene, vitamina B e potassio. Non solo: sono presenti anche il beta-carotene, le vitamine E, C e K, il calcio e la zeaxantina. Scegli i pomodori dalla buccia soda e ben tesa, lucida e senza ammaccature: conservali in frigorifero per 6-7 giorni oppure, se il caldo non è eccessivo, a temperatura ambiente. A maggio ritroviamo anche le zucchine, altrettanto versatili in cucina e salutari: l’elevata presenza di potassio le rende un valido rimedio “anti fatica”, mentre il contenuto di vitamine A e C dona proprietà antinfiammatorie utili per contrastare asma, artrosi e artrite reumatoide. Sono povere di calorie e svolgono un’azione diuretica, purificante e leggermente lassativa, rivelandosi ideali anche nel caso di regimi dimagranti.

Asparagi e non solo

Ancora di stagione anche gli asparagi, che grazie all’alto contenuto di potassio sono ottimi alleati del cuore e dei muscoli in generale: la presenza di vitamina K favorisce la buona salute delle ossa, mentre le vitamine del gruppo B sono utili a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Quando li acquisti presta attenzione alle punte che devono essere di colore vivo, dritte e compatte; i turioni e il gambo devono apparire turgidi al tatto e senza macchie. Conservali in frigorifero per 2-3 giorni. Puoi trovare anche: insalate verdi, radicchio, sedano, ravanelli, peperoni, carote, cetrioli, carciofi, bietole, cavolfiori, melanzane e spinaci.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni