Colon irritabile sintomi e rimedi

ALIMENTAZIONE SALUTE

Pubblicato il: 24/05/2019


colon irritabile sintomi e cure

Il punto sulla sindrome dell’intestino irritabile

Dolori addominali, gonfiore, stipsi e diarrea sono i sintomi principali di uno dei disturbi gastrointestinali più diffusi: la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), una patologia che interessa milioni di italiani. Quali sono i sintomi, le possibili cause e le cure? Approfondiamolo insieme nelle prossime righe!

Le cause del colon irritabile

Le cause della sindrome dell’intestino irritabile sono molteplici e non è riconoscibile un singolo fattore scatenante. Tra le principali troviamo:

  • l’alterazione della motilità e della fauna intestinale;
  • alcuni farmaci o infezioni;
  • lo stress;
  • fattori biologici ereditarietà;
  • cambiamenti ormonali;
  • intolleranze e allergie alimentari.

I sintomi del colon irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile si presenta spesso con cefalea, dolori alla schiena, insonnia, debolezza, dolore pelvico cronico, dolore all’articolazione temporo-mandibolare, fibromialgia, anomala frequenza di evacuazioni, gonfiore addominale, evacuazione difficoltosa o alterata. La diagnosi si basa sulla classificazione sintomatologica a esclusione. Nel caso in cui siano presenti anche altri sintomi, potrebbe essere necessario procedere con indagini più approfondite come la colonscopia.

Cura il colon irritabile a tavola

Essendo una patologia cronica, si possono trattare i sintomi, ma non esiste una cura definitiva: occorre cercare la terapia adatta per ogni individuo. L’approccio iniziale passa attraverso un’adeguata educazione alimentare e un corretto stile di vita: idratazione, attività fisica e consumo moderato degli alimenti che fermentano (lievito, bevande gassate, insalata, ortaggi, legumi, frutta dopo i pasti, ecc). Non esiste una dieta valida per tutti i sofferenti di colon irritabile anche perché in alcuni casi il fastidio si manifesta con la stipsi e in altri con la diarrea. In generale, limita gli eccessi, caffè, , bevande a base di cola, cioccolato, formaggi insaccati, frutti di mare, spezie, carni grasse. Attenzione anche a latticini, dolcificanti, cibo e carne in scatola.

I rimedi

Ci sono alcuni piccoli accorgimenti che puoi adottare per fare fronte a questa patologia: mangiare lentamente, consumare pasti leggeri e frequenti, e assumere regolarmente i probiotici per favorire il giusto equilibrio intestinale. Quando riconosci eventi particolari che riacutizzano i sintomi, parlane con il tuo medico per assumere, al bisogno, farmaci o integratori in grado di contrastare il dolore, oppure adottare tecniche già sperimentate (attività sportiva, rilassamento, training autogeno) per affrontare al meglio la situazione.

 

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni